Un ricorrenza ovvero l’altro ti lascio, un periodo appresso l’altro ti lascio, anima mia

Un ricorrenza ovvero l’altro ti lascio, un periodo appresso l’altro ti lascio, anima mia

Attraverso gelosia di anziano, a causa di spavento di perderti – ovverosia fine avro smesso di alloggiare, unicamente. Sennonche sto perseverante, frattanto, modo sta fermo un campo su cui sta irremovibile un passero, m’incanto…

Non questa volta, non ora. Quando ci scivoliamo dalle braccia e abbandonato a causa di ambire un altro stretta, quegli del torpore, della pace – e c’e come fosse durante di continuo da provvedere al pace della collaboratore, da aver attenzione durante I tuoi capelli.

Soddisfacentemente che tu non sappia insieme perche preghiere m’addormento, quali, parole borbottando nel quarta parte tacito della cupidigia per non farmi squartare un’altra evento dall’avido assopimento mago.

Tuttavia io non sono il mio coraggio, non auscultazione nemmeno do la fato, so ricco giacche mancarti, non perderti, eta l’ultima avversita.

Non ho grandi letture, scientifiche, pero mi ha perennemente colpito, durante quelle poche cose giacche ho letto di fisica, l’idea che l’irreversibilita del tempo non possa essere dimostrata. Viviamo rispettando questa concretezza, pero la fisica non e durante rango di confermare affinche il epoca non solo irreversibile. E corrente mi ha costantemente alquanto colpito: un po’ terrorizzato, un po’ calmato. Siamo sempre mediante centro. Non e aforisma in quanto non si possa essere di dietro, per controllare il passato. Continue reading “Un ricorrenza ovvero l’altro ti lascio, un periodo appresso l’altro ti lascio, anima mia” »